giovedì 21 aprile 2011

La pastiera napoletana


Ebbene sì, come tradizione vuole oggi ho fatto la pastiera.
Ancora in casa c'è il meraviglioso profumo di fiori d'arancio. Le pastiere sono in bella mostra sulla dispensa in attesa di essere tagliate e gustate il giorno di Pasqua (non lo diciamo a nessuno che io ho già provveduto....vero..??).
Quest'anno ho fatto la ricetta della mia carissima amica Rosaria Rubino, esperta di cucina e pasticceria della tradizione partenopea.
E' la versione doc, l'originale, quella senza crema pasticcera e senza albumi montati a neve.
Anche la pasta frolla è squisita, però procuratevi dello strutto superbuono altrimenti andate di burro (ma con lo strutto è un'altra cosa....).
Insomma, è deliziosa! Grazie Rosaria!!

La Pastiera
da una ricetta di Rosaria Rubino

Ingredienti

per la pasta frolla:

500 gr.di farina
200 gr. di sugna
200 gr. di zucchero
3 uova (su consiglio di un amico, Riccardo, "santone della frolla", ne ho messi 110 gr. PERFETTA)

per il ripieno:

500 gr. di grano
500 gr. di zucchero
500 gr. di ricotta romana
1 cucchiaio di sugna
acqua
5 uova intere e tre tuorli
la buccia di 1 limone
1 bacca di vaniglia
1 pizzico di cannella
100 gr. scorzetta d'arancio e zucca candita
acqua di fior d'arancio

La sera prima cuocere il grano in una quantità di acqua tale da coprirlo di un cm, con un cucchiaio di sugna, un pizzico di cannella, una bacca di vaniglia aperta, un pizzico di sale, la scorza sottile di un limone.
Coprire e cuocere a fuoco basso fino a che il grano diventi una morbida crema.
Unite lo zucchero alla ricotta, mescolate e mettete in frigo.
Il mattino dopo incorporare alla ricotta pian piano le uova e i tuorli,una fialetta di acqua di fiori d'arancio, i canditi e in ultimo il grano.
Rivestire due tortiere da 25 cm con la frolla( tenete un pò di frolla da parte per le strisce ), versarvi il composto di grano e ricotta e decorare con striscie di pasta frolla.
Cuocere a 180° per almeno un'ora.
Buona Pasqua!!!

giovedì 7 aprile 2011

I conchiglioni di Salvatore De Riso

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta deliziosa tratta dal libro "Dolci in famiglia" di Salvatore De Riso.
E' un primo piatto dal sapore incredibilmente delicato per la presenza della ricotta e delle zucchine.
Ottimo da mangiare anche freddo quindi ideale per l'estate o per pic nic e buffet dove non si ha la possibilità di portare in tavola un piatto caldo.
E' il secondo "primo piatto" di De Riso che ho provato dopo i fantastici Crespolini alla Ravellese e ne sono rimasta entusiasta per cui vi invito a provarli

Conchiglioni ripieni di ricotta, provola e zucchine con pomodorini del piennolo
di Salvatore De Riso

Ingredienti
per 12 persone

36 conchiglioni di grano duro

per la salsa di pomodorini

100 gr di cipollotti bianchi di Nocera
1,5 kg di pomodorini rossi del piennolo
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
10 foglioline di basilico

per il ripieno

500 gr di ricotta fresca di Tramonti
200 gr di zucchine
50 gr di cipollotti bianchi
350 gr di provola affumicata
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
100 gr di caciocavallo affumicato
6 foglie di basilico

per terminare
50 gr di caciocavallo affumicato

Preparazione

In una padella fate soffriggere i cipollotti tritati finemente nell'olio fino a farli diventare dorati., unite i pomodorini ben lavati e tagliati a pezzetti, un pizzico di sale e far cuocere.

Preparare il ripieno soffriggendo i cipollotti in olio per qualche minuto. Aggiungere le zucchine tagliate a cubetti, salare e cuocerle mantenendole croccanti.
A parte, in un contenitore capiente, lavorare la ricotta con il caciocavallo affumicato grattuggiato, il basilico, la provola a cubetti e le zucchine raffreddate. Aggiustare di sale.

In una pentola con acqua bollente salata fate cuocere i conchiglioni e lasciarli al dente. Farli intiepidire in una teglia d'acciaio a temperatura ambiente.
Con un cucchiaio farcire bene i conchiglioni con il composto di ricotta e zucchine.In una pirtofila stendere un velo di salsa di pomodorini e disporre i conchiglioni affiancandoli con il dorso rivolto verso l'alto.
Ricoprire le conchiglie con abbondante salsa di pomodorini e un pò di caciocavallo grattugiato (io ho messo anche del pan grattato).
Gratinare a 250° per circa 20 minuti.

domenica 3 aprile 2011

SOS Cuoc@ e la buona cucina


Di libri di cucina ce ne sono tantissimi. Alcuni molto utili, ben fatti, altri meno utili, complicati, dove ci sono ingredienti "impossibili" da trovare e strumentazioni da utilizzare della serie "piccolo chimico".
Alla prima categoria appartiene il libro di ricette SOS CUOC@ di Palma D'Onofrio la bravissima Maestrta di cucina che ho avuto il piacere di conoscere in occasione della mia partecipazione alla prova del cuoco.
Una persona molto simpatica, carinissima.



Quando l'ho sfogliato ho avuto la sensazione che questo sarebbe stato un libro che avrei certamente utilizzato, che non sarebbe rimasto, come molti che ho, sullo scaffale, aperti si e no un paio di volte.
Infatti è un libro che consulto spesso.
Le ricette sono buone, con ingredienti facili da trovare e accostamenti piacevoli.
Spiegato bene e accompagnati, alla fine, da consigli sui vini da abbinare.
Ho già realizzato qualche ricetta , una delle mie preferite è il rotolo patate e broccoli (ma anche le linguine con vongole, zucchine e zenzero non sono affatto male....). Appena li replico posterò la foto!
Palma D'Onofio ieri è stata alla libreria Mondadori vicino casa mia per la presentazione del libro e sono andata a trovarla.
E' stato un incontro piacevolissimo, ho avuto conferma della sensazione che provai facendo la sua conoscenza tempo fa, è una persona molto gentile, per nulla "sulle sue", molto disponibile a consigli e spiegazioni culinarie. Veramente una bella persona.
Ecco alcuni momenti dell'incontro dove ha realizzato una ricetta dolce ed una salata utilizzando l'impasto biscotto per rotoli dolci eliminando quasi totalmente lo zucchero ( ne mette un pizzico)e rendendola una base "neutra" pronta ad accogliere ripieni salati e ripieni dolci. In pratica 4 uova, 100 gr di farina, un pizzico di zucchero e un pizzico di sale.


Ecco quello con pollo, maionese e sedano, ma le farciture possono essere tantissime.


grandi e piccoli all'assalto

Idea simpatica e carina anche da proporre nei buffet.
Alla prossima!!

Condividi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...