lunedì 14 marzo 2011

La crostata di frolla alle nocciole e marmellata di albicocche di Maffo



Ho letto di questa crostata su Coquinaria. L'aveva postata la mitica Maffo. Una garanzia!!
L'ho subito fatta e non ha deluso le mie aspettative.
La frolla è squisita, il sapore delle nocciole la rende più rustica e saporita. Il connubio con l'albicocca è perfetto. Accanto ad una tazza di thè poi.....



La ricetta la trovate sul blog di Serena/Maffo qui

Ingredienti

per una crostata di 20 cm di diametro


120 gr farina 00
100 gr farina di nocciole
100 gr burro
50 gr zucchero semolato
2 tuorli
marmellata di albicocche
nocciole a lamelle
zucchero a velo

Preparare la frolla, farla riposare in frigo per almeno una mezzoretta.
Preriscaldare il forno a 180°.
Imburrare e infarinare la tortiera.
Stendere due terzi della frolla in uno strato uniforme non sottile nella tortiera.
Bucherellare il fondo e rimettere in frigo ad indurire.
Stendere la rimanente frolla tra due pezzi di pellicola (io carta forno)in uno strato non sottile (serve per fare le strisce decorative) e far indurire in frigo.
Trascorsa almeno una mezzoretta, riprendere il guscio crudo e versarvi la marmellata, livellandola in uno strato uniforme con il dorso di un cucchiaio.
Ricavare delle strisce con la rotella dentata nel "foglio" di frolla stesa e decorare la crostata.
Negli spazi tra le losanghe di striscia di frolla mettere delle lamelle di nocciole tostate(io ho messo la granella).
Infornare per almeno 30, 35 minuti, finchè il bordo della crostata è dorato e si stacca dal bordo della tortiera.
Far raffreddare completamente prima di sformare (si sforma bene anche capovolgendola su un piatto e poi rigirandola se non avete una tortiera apribile).
Spolverare di zucchero a velo.
E' più buona il giorno dopo(concordo!!!!).

11 commenti:

  1. Ma che buona!!!!!!!Ottimo modo per cominciare la settimana ,in dolcezza!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Che bell'aspetto! Immagino che sia deliziosa e, per esserne sicura, mi stampo la ricetta e la provo!

    RispondiElimina
  3. Pasqualina sei davvero brava questa crostata è perfetta, ciao

    RispondiElimina
  4. Pasqua, avevo adocchiato anch'io questa crostata e ora, a vederla anche da te, mi torna la voglia di farla!!! Purtroppo la mangerei da sola... quindi meglio stare ferma per un altro po'.
    E poi complimenti per la riuscita, è perfetta anche esteticamente!

    RispondiElimina
  5. è venuta davvero bene.....ma secondo te, perchè non riesco a fare una buona crostata :(??? Forse uso troppo burro..mi rimane cruda!!

    RispondiElimina
  6. @ Mari e Fiorella grazie! E' vero, l' inizio settimana in questo modo è più dolce. Baci

    @ More fammi sapere!!! Un abbraccio

    @ Stefania grazie, sei gentilissima! Il forno, questa volta è stato clemente! Bacioni

    @ Giulia ti consiglio di provarla, è veramente deliziosa!!! Un bacio

    @ Gegè il fatto che ti resti cruda dipende, credo, più da un errore nella cottura che dalla presenza del burro.
    Imburra la teglia dove realizzerai la crostata (non serve per staccarla, si staccherebbe comunque, ma per condurre meglio il calore alla frolla) e cuocila al primo ripiano del forno partendo dal basso a 160° max 170°.
    Prova e fammi sapere!

    RispondiElimina
  7. dalle foto sembra buonissima e leggendo la ricetta lo è ancor di più!!! complimenti per il blog molto interessante!

    RispondiElimina
  8. @ Grazie Max! Sei gentilissimo!!!

    RispondiElimina
  9. Domenica l'ho provata... superba!!!!
    Mi piace molto il tuo blog che ho scoperto da poco, ma l'ho già spulciato in lungo e largo.... complimenti!

    RispondiElimina
  10. Che bontà la tua crostata con la frolla di nocciola.
    Sono capitata per caso , cercavo giusto una frolla di nocciola.
    la tua mi sembra ottima.
    La segno subito.
    Complimenti per il tuo blog.
    Buon pomeriggio .
    Incoronata

    RispondiElimina

Condividi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...