lunedì 25 marzo 2013

Il panino napoletano

 
E' tanto che non li facevo, il tempo a volte è tiranno e quando ho la possibilità di dilettarmi ai fornelli finisce sempre che provi a realizzare ricette di chef blasonati che oramai sono nella mia lista "must to do". Questo, mi rendo conto, a discapito di preparazioni "storiche", magari fatte e rifatte negli anni. L'altro giorno, in occasione di San Giuseppe ho deciso che con le zeppole avrei preparato anche qualcosa di rustico. Ma questa volta non ho aperto libri e non ho consultato riviste. Ho rispolverato un classico della rosticceria partenopea: il panino napoletano. Che lungi da essere, come suggerirebbe il nome, un panino farcito, è un morbido impasto, ricco di salame, formaggio,uova sode, provolone e tanto...tanto pepe (in realtà la tradizione prevede l'uso anche dei cicoli, a me non piacciono per cui non li metto). 
 
 

La ricetta che sto per condividere è frutto di svariate prove che ho fatto nel tempo. Partendo da una ricetta base e rielaborata. L'aggiunta di fiocchi di patate disidradate dona al prodotto finale una morbidezza incredibile. Ovviamente è un impasto utilizzabile per svariasti rustici, rotoli e chi più ne ha più ne metta!

Panini napoletani

ingredienti

per l'impasto

750 gr di farina W270
100 gr di latte intero
350/400 gr di acqua circa
un cucchiaino di zucchero
15 gr di sale (20 gr se lo volete più sapido)
15 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di fiocchi di patate
30 gr di strutto

per la farcitura

salame, provolone dolce e piccante, mortadella, tutto cubettato e nella quantità che preferite
parmigiano grattugiato q.b.
pepe q.b.
 uova sode 2 o 3 (sempre secondo i gusti, c'è anche chi le evita)

 procedimento

Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Nella planetaria inserite la farina, il latte e l'acqua (cominciate con i 350 gr poi regolatevi se aggiungerne altra), lo zucchero e i fiocchi di patate. Dopo un paio di minuti aggiungere il sale. Quando l'impasto è ben incordato (circa 6/7 minuti) aggiungere lo strutto e lavorare ancora fino a formare un impasto liscio e omogeneo( ci vorranno meno di 10 minuti). Far lievitare fino al raddoppio poi stendere l'impasto su una spianatoia. Formare un rettangolo di circa 60/70 cm per 20/25 di altezza (non fatelo troppo altro) e uno spessore di circa 1 cm. Farcire a piacimento con pepe, parmigiano grattugiato, formaggio a cubetti,salumi e uova sode. Arrotolare e tagliare a fette larghe un paio di dita. Adagiare i vari pezzi su teglie rivestite di carta forno e far lievitare nuovamente. Spennellare la superficie con un uovo sbattuto ed infornare a 200° fino a doratura.   
 
 

21 commenti:

  1. Che buoni i panini napoletani. Spesso rappresentano il mio pranzo quando sono in giro per spaccanapoli. Li adoro anche nella versione con la parmigiana.. Pesantuccio, ma una vera delizia :D

    RispondiElimina
  2. ecco...un capolavoro secondo me! l'ideale per la colazione di Pasqua e Pasquetta!!!! che devo dirti??????

    RispondiElimina
  3. Ma che delizia questi panini! La tua foto rende a meraviglia...mi segno la ricetta e speriamo che nella versione gluten free che riproporrò(sono celiaca), mi riesca altrettanto bene!
    A presto, Ellen

    RispondiElimina

  4. Che bontà!!!li mangerei tutto l'anno non soltanto a Pasqua. Complimenti!!!

    RispondiElimina
  5. Questa me la salvo subito, Pasqualì, sono troppo belli!!! :-D

    RispondiElimina
  6. Pasqua... hai fatto bene ad abbandonare gli chef blasonati per questa volta!! La tradizione, sopratutto napoletana, ci dà grandi soddisfazioni!! Bellissimi pani!

    RispondiElimina
  7. Ma che ricetta bellissima! Ne mangerei uno dopo l'altro!

    RispondiElimina
  8. che meraviglia!!!partecipa al mio giveaway con questi che ne dici??buona giornata!!!

    RispondiElimina
  9. Da provare ... e anche presto, grazie ciao

    RispondiElimina
  10. Ciao Pasqualina, ti ho trovata per caso, ma sul tuo blog ho trovato troppe ricette interessanti, devo assolutamente seguirti!!! Se vuoi conoscermi mi trovi qui!!!
    http://architettandoincucina.blogspot.it

    RispondiElimina
  11. Nonostante abbia appena terminato il pranzo mi è venuta l'acquolina ^_^

    RispondiElimina
  12. Un sandwich tradiconal me enacnta luce muy rico,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  13. Mammamia che gola mi fanno... mi è aumentata la salivazione!!
    Spettacolari!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  14. che fantastico blog, l'ho messo nei preferiti e questa ricetta insieme con la pasta e patate alla napoletana saranno le ricette del prossimo weekend!!

    Donatella

    RispondiElimina
  15. Ma è vero che oggi ti sposi!?? tanti auguri carissima, per una vita a due piena di amore e felicità! un abbraccione

    RispondiElimina
  16. Ottima ricetta, complimenti anche per come spieghi i vari procedimenti.

    ricette tradizionali italiane: www.CostanzaRiccardo.it

    RispondiElimina
  17. Cercavo la ricetta del panino napoletano, a mio marito piace tanto.
    La tua ricetta mi piace molto, voglio provare a farla; l'ho segnata nei miei preferiti, grazie mille!

    Complimenti per tutto quello che fai, mi piace molto il tuo blog, mi unisco con piacere ai tuoi lettori.

    Un caro saluto, a presto!

    RispondiElimina
  18. che idea questi paninetti ripieni!!! mi piacerebbe provarla!!

    RispondiElimina
  19. Questo è pane per i miei denti!:) A me piacciono con le uova sode.
    Ciao Pasqualina, è stato troppo un piacere conoscerti.
    Ada

    RispondiElimina
  20. ciao psqualina questi panini ti posso assicurare che sono perfetti ho una pizzeria d'asporto proprio come da vecchia tradizione tutto fatto a mano senza congelatori o preparati ,behnquesti panini napoletani sono perfetti io evito solo le uova in pizzeria per i controlli( anche se ci vogliono ) e metto una patata lessa grande in 1 kg di farina...beh mi hai fatto venir voglia di farli a casa cosi con le uova ...

    RispondiElimina
  21. Che meraviglia questi panini, complimenti! E' stato un piacere passare da te, ti seguo, a presto!

    RispondiElimina

Condividi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...