sabato 1 maggio 2010

Danubio....soffice soffice!!!


AMO il Danubio!!!
Si, è uno dei miei lievitati rustici preferiti e per tanto tanto tempo sono andata alla ricerca della ricetta "perfetta".
Ne ho provati veramente tanti, alcuni erano troppo "dolciastri", altri troppo panosi, altri troppo briosciati, altri, mah , non sapevano di nulla!
Solo quando ho trovato questa ricetta di Luca di Cookaround mi sono fermata.
Rasenta la perfezione. Dico rasenta perchè vi confesso che non smetto mai di cercare, leggere e provare.
A momento questa versione è la TOP per me!!!

Ingredienti:
300 di farina  manitoba
250 farina 00
100 g di burro a temperatura ambiente
250 di latte
1 uovo intero + 2 tuorli
8 g di sale
25 g di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero.


Farcia: emmenthal o altro formaggio filante e  prosciutto cotto, peperoni e galbanino, zucchine pancetta e provola e tutto ciò che la vostra fantasia suggerisce!!!

Preparazione:

Sciogliere in un ciotolino il lievito di birra sbriciolato con il latte tiepido e un cucchiaino di zucchero. Versare nell'impastatrice il latte tiepido, la farina, le uova e il burro ammorbidito, far lavorare la macchina per 10 minuti.
Poi aggiungere il sale ed impastare per altri 10 minuti. Il risultato deve essere una pasta liscia.
Mettere l'impasto in una ciotola coperto con un panno bagnato o da pellicola e lasciar lievitare finchè non aumenta di tre volte di volume.
Prendere l'impasto e dividerlo in palline (io mi regolo ad occhio ma saranno di 35gr max 40gr l'una) stendere l'impasto come a formare un dischetto e farcirlo a piacere. Chiuderlo bene e riporlo in una teglia coperta di carta forno con la chiusura rivolta verso il basso lasciando un po' di spazio tra le palline.
Attendere un'ora e spuzzare con del latte (io uso uno spruzzino di quelli per le piante che adopero solo a questo scopo!!), spolverare con dei semi di sesamo o di papavero ed infornare a 180° per 25 minuti circa. Parte bassa del forno.
Soffice, profumato e godurioso!!!! Buon appetito!!!

17 commenti:

  1. Piacere di conoscerti, la voglio provare anche io questa ricetta, complimenti!!! vienimi a trvare se hai tempo.Ciao

    RispondiElimina
  2. Piacere mio Cinzia!
    Prova questa ricetta, non te ne pentirai!
    Bellissimo il tuo blog, complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. Tesoro questo Danubio è perfetto,immagino cosa uscirà dalle tue manine dopo il corso con Adriano,posta ,posta!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Collega!!
    Volevo ringraziarti per la pazienza che hai avuto con me nella 2 giorni...stupenda esperienza!!Speriamo si possa bissare al più presto!!Un bacetto!

    RispondiElimina
  5. Ciao ho letto untuo commento sul blog di Paoletta.Anche tu hai partecipato al corso?Peccato non ci siamo conosciute io sono andata i primi due giorni.Mi segno il tuo blog in quelli che seguo.Ciao!!Ah!! dimenticavo io abito a Procida e tu???

    RispondiElimina
  6. Io ho conosciuto tutte e due e ho seguito i primi 2 giorni di corso...come fate a non esservi conosciute???Baci

    RispondiElimina
  7. Nanny tesoro, Adriano ci ha insegnato cose magnifiche!
    Pian piano realizzerò tutto!
    Un bacio!

    Lauretta che carina sei stata!!
    E' stato un piacere condividere la postazione con te, sei stata bravissima!!
    Spero di rivederti presto, un bacio

    Nitte, io mi ricordo di te, sei la ricciolina che ha portato i limoni vero??
    Un bacio!

    RispondiElimina
  8. E' un piacere conoscerti e conoscere il tuo blog. A presto , Daniela.

    RispondiElimina
  9. ciao, compimenti per il tuo blog e per le tue ricette!
    anch'io ho provato un paio di volte a fare il danubio ma non sono mai rimasta soddisfatta del risultato...dopo poche ore perdeva la sofficità. volevo chiederti se mi occorre per la sera pensi che lo possa preparare in anticipo epoi scaldarlo un pò? e se si quanto tempo prima

    RispondiElimina
  10. Ciao! Lo puoi preparare il mattino per la sera e tenerlo coperto con pellicola alimentare.
    Puoi anche farlo e congelarlo. All'occorrenza lo tiri fuori un paio di ore prima e lo scaldi in forno. Torna come appena fatto!
    Un saluto!

    RispondiElimina
  11. Lo trovo perfetto...grazie per questa condivisione. Ciao.

    RispondiElimina
  12. occorre necessariamente l' impastatrice?
    mi puoi rispondere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi!!!
      No, non è fondamentale ma considera che sarà un gran lavorone di braccia! Ti saluto!

      Elimina
  13. cara pasqualina, 25 gr di lievito su 550 gr di farina non sono un pò troppi? ti chiedo inoltre se secondo te questo impasto andrebbe bene per preparare il pain d'epì (pane a forma di spiga, proposto da lorraine pascale), da farcire a crudo, grazie virginia.

    RispondiElimina
  14. cara pasqualina, anche se non mi hai ancora risposto, ho rischiato e l'ho preparato. non l'ho ancora assaggiato perchè l'ho congelato, quindi riguardo al gusto non posso esprimere pareri, quanto all'aspetto però posso dire, che non ha quella lucentezza tipica di questo tipo di preparazione, forse dovuita al fatto che non è stato spennellato con uovo ma con latte, ho ragione? grazie virginia

    RispondiElimina
  15. CIAO CARA PASQUALINA, VOLEVO COMPLIMENTARMI HAI UN BLOG STREPITOSO. VERAMENTE MOLTO INTERESSANTE. PROVERÒ SICURAMENTE LE TUE RICETTE A PRESTO!

    RispondiElimina

Condividi!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...