mercoledì 14 settembre 2016

Gnocchi ripieni di mozzarella


La sfida n.59 del fantastico gruppo dell'MTChallenge, la seconda per me,  ha come protagonista gli gnocchi. La vincitrice della sfida sulla Pizza, Alice, del blog Il bosco di alici li ha scelti come argomento della sfida. 
E io godo. 
Godo perché adoro gli gnocchi. 
Godo perché se sono "nuvolosa" mia madre me li prepara. 
Godo perché gli gnocchi a tavola fanno tanto domenica, anche se domenica non è.


La sfida ha per oggetto tre tipi di gnocchi di patate
-gli gnocchi di patate tradizionali, con farina bianca
-gli gnocchi di patate con farina bianca e/o altre farine
-gli gnocchi di patate ripieni, con farina bianca e/o altre farine e l’uovo nell’impasto di base.

Il tema del nostro gioco mi ha dato la possibilità di realizzare un piatto che avevo in testa da un po' di tempo.
Gli gnocchi ripieni di mozzarella dello chef Ernesto Iaccarino che ho avuto l'occasione e la fortuna di assaggiare questa primavera alla manifestazione "Le strade della mozzarella". 
Innamoramento al primo morso, e anche al secondo direi.....
Già il connubio gnocchi-mozzarella-pomodoro mi avvicina all'estasi culinaria, ma è su questa salsa di pomodoro che le mie difese immunitarie sono definitivamente crollate.
La ricetta l'ho estorta allo chef tra un complimento e un inseguimento modalità stalker e lo chef è stato così generoso da spiegarmela pur non rivelando la quantità di questo e di quello, per cui sono andata ad occhio.... 
La replica mi ha soddisfatta. E' un piatto semplice, pochi ingredienti ma di grande qualità ne assicurano la riuscita. Lo gnocco, se fatto bene, e in questo la ricetta consigliata da Alice è perfetta,  è piacevolissimo alla masticazione, morbido ma sostenuto. E mangiato caldo, con il cuore filante è....che ve lo dico affà.....ho già perso i sensi...


Gnocchi ripieni
ingredienti
Patate (possibilmente a a pasta bianca  "vecchie") 600 gr
Farina 00 130 gr
Uovo 1
1 Mozzarella fresca da 125gr frullata

(non strizzatela, serve anche il suo latte)

Procedimento
Lavate bene le patate,avendo cura di sceglierle di dimensioni simili al fine di ottenere una cottura uniforme, disporle in una teglia e infornarle a 200° per circa 40 minuti. Spellarle subito e passarle allo schiacciapatate. Allargatele sul piano di lavoro e aggiungete gradatamente la farina e l'uovo. Lavorate velocemente l'impasto e non prolungatene la lavorazione altrimenti vi ritroverete degli gnocchi gommosi e poco fondenti al palato. Formate dei salsicciotti e da essi prelevate 20 gr di impasto. Create una cavità e inserite la mozzarella frullata. Chiudete e lavorate la pallina tra le mani al fine di conferirle una forma sferica. Per aiutarmi ed avere un lavoro pulito ho  la disposto la mozzarella frullata a piccole dosi su carta forno e li ho tenuti una decina di minuti in abbattitore (in mancanza una mezz'ora in congelatore). Farcirli è stata una passeggiata!

Per il sugo di pomodoro
alla maniera di Ernesto Iaccarino
Passata di pomodoro 500gr
 Olio 3 cucchiai
 Aglio 1
 Sale

Pomodori datterini gr.300
Olio 3 cucchiai
Aglio 1
Sale

Procedimento
Lavorate con due padelle. Sulla prima mettete l'olio, l'aglio e la passata e fate andare a fuoco dolce. Nell'altra padella mettete olio e aglio e i datterini tagliati a metà. Fate andare a fuoco vivace per cinque minuti. Passate al passa pomodoro e incorporate la salsa di datterini al passato. Fate cuocere a fuoco dolce per un'ora.
Regolare di sale.

Composizione finale
Bollite gli gnocchi in acqua salata e scolarli quando verranno a galla. Disponete sul fondo del piatto di portata la salsa di pomodoro calda, sopra gli gnocchi. Un giro di olio e una foglia di basilico completano il tutto. Servite subito.

8 commenti:

  1. Ciao, piacere di conoscerti! Assolutamente di una golosità unica questi gnocchi, un comfort food per eccellenza :-) buon week end

    RispondiElimina
  2. Ricetta gustosa e ben confezionata. Brava.

    RispondiElimina
  3. Less is more e in questo piatto apparentemente semplice c'è sapienza e studio e questo mi piace molto, insieme agli ingredienti di qualità, brava.

    RispondiElimina
  4. Molto invitanti, sicuramente sbagliando avrei tagliato la mozzarella a cubetti e messo dentro direttamente i cubetti!!!
    Complimenti!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. Qui svengo anch'io... ma prima mi complimento per l'esecuzione, impeccabile, e la concezione di un piatto che ha nella semplicita' la cifra della sua grandezza. E nella tecnica la sua vera insidia. Veramente bravissima!

    RispondiElimina
  6. Ecco, stavo leggendo e pensavo: questi gnocchi li abbiamo assaggiati insieme a Paestum. In un dopo ricetta fatto di corteggiamenti e selfies con lo chef. Se ti dico che avevo pensato di farli anche io? E meno male, perché mai avrei raggiunto questa perfezione. Sono assolutamente rispettosi degli originali (ed immagino egualmente divini). Ti strizzolo mia cara.

    RispondiElimina
  7. Pasqualina, sei un portento nel dolce e nel salato. Addirittura l'abbattitore per fare il lavoro 'pulito'!! semplice e grande allo stesso tempo!

    RispondiElimina
  8. Adoro gli gnocchi! Questa versione è decisamente molto gustosa e invitante, assolutamente da provare :-)

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...